SITE MANAGER

28 novembre 2017
Produzione Industriale / Manufacturing
Località: Provincia di Vicenza - Veneto

Esistono figure strategiche all'interno delle aziende che fanno la differenza in termini di produttività, efficienza, qualità e clima organizzativo. Cerchiamo una tra queste: un Site Manager con esperienza significativa, in grado di gestire trasversalmente più aree aziendali e di ottimizzare processi e rendimento delle persone attraverso motodi LEAN.

AZIENDA

Il nostro cliente è un’azienda in provincia di Vicenza che produce e commercializza in tutto il mondo prodotti per il settore sanitario.

La produzione è in serie, suddivisa in due reparti (consumabili e attrezzature): la complessità a livello gestionale è data dall’elevato numero di codici e sottocodici, nonché dagli standard di qualità e di servizio richiesti dai clienti.

Esiste una prima linea di responsabili di funzione preparati e orientati al cambiamento, bisognosi però di coordinamento e di mentoring: questo ha portato la Direzione ad attivare la ricerca di un Site Manager, chiamato a coordinare tutte le funzioni aziendali, con esclusione delle aree commerciale, finance e HR.

 

POSIZIONE

 

La persona che cerchiamo risponderà al CDA e avrà come obiettivo primario garantire il coordinamento delle funzioni e la fluidificazione di tutti i processi in area operation e in area tecnica e qualità. A lui risponderanno infatti i responsabili delle funzioni acquisti (supply chain), produzione, logistica, qualità e R&D con i loro rispettivi team, per un totale di circa 70 persone.

Difficile parlare di “mansioni” per una figura così strategica: più importante sottolineare l’aspettativa della direzione di inserire un vero manager del cambiamento, capace di individuare le criticità dell’organizzazione, di attivare progetti di miglioramento (stile LEAN), di far crescere i suoi collaboratori e -alla fine- di impattare sugli indicatori economico finanziari dell’azienda. Il focus delle attività sarà soprattutto sull’efficienza dei processi e sulla efficacia dei flussi informativi.

Dato il suo ruolo, avrà rapporti anche con i clienti chiave e con i partner internazionali dell’azienda.

 

REQUISITI

 

Immaginiamo un laureato in ingegneria gestionale o con una cultura equivalente in ambito organizzativo, che abbia maturato un percorso completo in area operation e sia arrivato a posizioni di vertice, in aziende di dimensione media dove non sia venuto meno l’approccio hands-on che la Direzione ritiene necessario per avere successo nel ruolo. I settori di provenienza possono essere i più diversi, ma probabilmente si possono trovare maggiori affinità in aziende con produzione di serie, operanti in settori ad elevata qualità e/o complessità (automotive, appliance,farmaceutico, beverage).

Le qualità umane ruoteranno intorno alla leadership, all’orientamento agli obiettivi, alla gestione del cambiamento e -last but not least- allo sviluppo delle risorse. Serve anche una buona capacità di leggere e “far parlare” i numeri forniti dalle funzioni di controllo; questa stessa abilità sarà indispensabile nella gestione dei report verso il CDA.

L’inglese fluente -competenza non scontata per chi ha una formazione tecnica o gestionale- è indispensabile.




Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per informazioni maggiori leggi la privacy policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie Chiudi il banner