CIR NEWS NR. 17 "LA PIANIFICAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA"

29 settembre 2014

Iniziamo da questo numero di CIR News della divisione CONTROLLO DI GESTIONE ad
approfondire il tema della PIANIFICAZIONE, come premesso nell’ultima uscita (CIR
News 13).
Lo strumento che tutti conoscono per fare pianificazione è il Budget. Con questo termine si
intende il programma di azione e di attuazione di una strategia, generalmente riferiti ad un
arco temporale pari ad un anno .
Il Budget è il migliore strumento che le imprese, imprenditori e manager, hanno a
disposizione per dare un valore economico al loro business, ai programmi operativi, e per
rendere possibile la valutazione di percorsi di azione alternativi, stabilire gli obiettivi di
performance e di responsabilità.
L’obiettivo di questo processo di pianificazione è triplice:
• Tradurre la strategia di business in un piano dettagliato per creare valore
• Valutare se sono disponibili risorse sufficienti per realizzare la strategia deliberata
• Stabilire un collegamento tra gli obiettivi economici e i principali indicatori di implementazione
della strategia
Per costruire un budget le imprese devono rispondere a tre differenti domande:
La strategia dell’organizzazione crea valore economico?
L’azienda ha sufficiente liquidità per finanziare la strategia e rimanere solvibile?
L’organizzazione crea abbastanza valore per attirare le risorse finanziarie necessarie ad investire a
lungo termine in nuove attività?
Per rispondere a queste domande, nell’elaborazione del piano, è necessario svolgere tre differenti
analisi (tra loro concatenate):
• Analisi del ciclo di profitto
• Analisi del ciclo di ROE
• Analisi del ciclo di cassa
Tali cicli sono tra loro interrelati e sincronizzati, come illustra lo schema sotto riportato. Modificare
o cambiare qualsiasi ipotesi o numero, in un ciclo qualsiasi, genera delle alterazioni in tutte le altre
variabili.
N. 17 del 29/09/2014
NEWS COMPETENZEINRETE
COMPETENZE IN RETE S.r.l 2
L’obiettivo della costruzione del budget è di giungere ad un consenso tra tutti coloro che operano
nell’organizzazione sulla direzione da seguire, diventa quindi fondamentale anche una buona e
“sana” capacità di comunicazione a tutti i livelli degli obiettivi da raggiungere e i percorsi da
utilizzare.

DIVISIONE ORGANIZZAZIONE
AZIENDALE


Scarica documento



Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per informazioni maggiori leggi la privacy policy.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie Chiudi il banner