CIR NEWS NR. 24 " GLI INDICATORI DI UN PROGETTO ORGANIZZATIVO"

12 gennaio 2015

GLI INDICATORI DI UN PROGETTO ORGANIZZATIVO
Nelle precedenti puntate abbiamo trattato i temi caratteristici di un progetto organizzativo (check-up, analisi, deployment e controllo) e approfondito le responsabilità del team di progetto.
 
In questa scheda approfondiamo il tema dei Key Performance Indicators (KPIs), più volte citati come indicatori chiave per la misura e il controllo di un progetto organizzativo.
 
Se la fase di controllo è fondamentale per mantenere alta la concentrazione sul progetto e dare continuità alle azioni di miglioramento, i KPIs sono lo strumento di eccellenza per misurare la coerenza e l’efficacia di quanto realizzato rispetto agli obiettivi prefissati.
I KPIs sono un insieme limitato di indicatori, analizzati periodicamente tramite opportuni strument

i affidati al Controllo di Gestione o ai singoli dipartimenti aziendali. Per questi parametri è necessario misurare il valore di partenza (as is) e identificare per i periodi successivi, solitamente 3 / 6 / 12 mesi, i valori obiettivo (to be). 
Gli indicatori possono essere classificati in tre macro-categorie:
•   KPIs Direzionali, legati a valutazioni economiche / gestionali del Top Management.
•   KPIs di Processo (Office), legati alle attività gestionali e ai flussi di lavoro.
•   KPIs di Produzione (Operations), specialistici per attività produttive e logistiche.
 
Ogni azienda, in funzione degli obiettivi organizzativi, sceglie i propri indicatori ragionando su un vasto insieme di parametri. Nei prossimi paragrafi ne riportiamo alcuni, considerati “classici” KPIs organizzativi, senza ambire a una trattazione completa della materia in quanto legata a progetti concreti di miglioramento continuo.
 

DIVISIONE ORGANIZZAZIONE AZIENDALE


Scarica documento